skip to Main Content

Tecnico Hardware. Consigli ed attrezzatura indispensabile

Se desideri immergerti nel mondo dell’Help Desk informatico e sei alla ricerca di validi consigli su come premunirti in termini di prevenzione e del kit di attrezzatura da procurarci, sei nel posto giusto!

Il “fai da te” informatico

Spesso avere delle buone basi per risolvere in piena autonomia i problemi a livello fisico del proprio computer può essere molto utile soprattutto in termini economici, evitando per esempio di spendere denaro per la consulenza di un esperto o peggio ancora pensare immediatamente all’acquisto di un nuovo Personal Computer.
Non ti sto dicendo che comprare una nuova postazione non sia una scelta da non valutare (anche perchè ci sono comunque dei limiti a tutto ciò) ma almeno cercare di valutarla come l’ultimissima opzione.

Una buona dimestichezza nel sapersi destreggiare fra le componenti hardware di un Personal Computer potrebbe essere non solo in presenza di eventuali problemi ma anche per la semplice sostituzione di qualche componente con una più potente, per esser al passo con i nuovi programmi – Sistemi Operativi compresi – che fanno passi da gigante ma richiedono sempre più requisiti di sistema.
Giusto per dirne una: mi è capitato di “risuscitare” computer datati con una semplice sostituzione di un hard disk allo stato solido, per ottenere evidenti aumenti di prestazione.

Quando conviene metterci le mani?

Prima di aprire un PC e quindi metterci mani dentro, sarebbe utile valutare alcuni fattori

  • Prima di tutto i rischi ai quali si potrebbe andare incontro: è il computer mio o di un’altra persona? è un intervento delicato, penso di riuscirci? e se penso di riuscirci.. sarebbe buona cosa almeno mettere prima in sicurezza i dati! ecc…
  • Quando si ha a che fare con con computer fissi la possibilità di intervento è molto più probabile rispetto a interventi su notebook o dispositivi mobili.
  • Se il computer è certo essere oramai irreparabile o comunque non più consono a lavorare per le tue esigenze, quantomeno tentare di recuperare qualche “pezzo” che potrà servirmi in altre circostanze.

Accorgimenti per la sicurezza fisica del computer

Prima di intervenire fisicamente su una macchina, devi sapere che ci vuole davvero ben poco per danneggiarla interamente o parte di essa.

  • Munirsi di un set di cacciaviti, evitando di utilizzare un’unica tipologia
  • Man mano che si procede con la rimozione delle componenti di un computer, soprattutto se si è alle prime armi, fotografare passo dopo passo la situazione attuale del computer, per poter ripristinare il tutto allo stato dei luoghi in caso di ripristino
  • Evitare di eseguire operazioni delicate su prodotti ancora coperti da garanzia
  • Evitare forzature in fase di apertura/chiusura del computer, avvitamenti, e stare attenti ad eventuali scollegamenti involontari di cavi

Accorgimenti per la sicurezza personale

Quando intervieni all’interno di un computer, significa che stai mettendo mani su dispositivi elettrici ed elettronici, dunque devi prendere alcuni accorgimenti.

  • Eseguire manutenzione consultando i libretti ricevuti in dotazione con l’acquisto o comunque reperibili sui siti web dei relativi produttori (es. manuale scheda madre)
  • Lavorare su un tavolo libero da ingombri, soprattutto lontani da liquidi e fonti di calore
  • Lavorare sempre in assenza di connessione alla linea elettrica e/o di alimentazione da batteria; in ogni caso attendere anche qualche minuto dopo la disconnessione dall’alimentazione. Questo prima di tutto per evitarti scariche elettriche ma anche per non provocare danni ai dispositivi elettronici molto delicati e che potrebbero costarti centinaia di Euro!
  • Utilizzare occhiali e guanti per protezione personale (ma anche del PC)
  • Fare uso di tappetini e braccialetti antistatici

Kit da laboratorio per un tecnico informatico

Ecco una serie di articoli (quelli principali e basilari) che non possono mancare all’interno del laboratorio di un tecnico hardware o comunque utili durante le nostre manutenzioni a livello fisico:

GUANTINI ANTISTATICI
Guantini traspiranti utili per non tagliarsi con eventuali componenti elettriche appuntite o durante l’apertura del case del computer, per evitare di subire scosse elettrostatiche, ma soprattutto per evitare che lo scaricamento della nostra energia elettrostatica crei danni permanenti alle componenti hardware che maneggiamo.
Un professionista scrupoloso non può farseli mancare.
CLICCA QUI per acquistarli su Amazon

SET COMPLETO GIRAVITI PER PC
Molto utile avere sempre un kit completo di giraviti con punte di vario genere, che possono tornare utili prima di tutto per qualsiasi utilizzo anche al di fuori del contesto informatico, ma anche per effettuare smontaggi di componenti hardware per notebook e dispositivi mobile come smartphone e tablet.
Il kit che ho linkato è il giusto compromesso fra un kit professionale (che nel nostro caso non serve) e la scelta economica.
Inoltre la confezione include anche un braccialetto antistatico, da indossare durante i nostri interventi per evitare di danneggiare i componenti hardware durante i nostri maneggiamenti.
CLICCA QUI per acquistarlo su Amazon

ISESAMO – KIT DI APERTURA/SMONTAGGIO
Utile soprattutto quando si è alle prese con il disassemblaggio di notebook, smartphone e tablet, per l’apertura di involucri. Alle volte utile anche per i PC fissi per aprire alcune parti di case (es. il pannello frontale).
Attenzione, che ne esistono in commercio delle imitazioni, non originali quindi meno efficienti rispetto a questi originali.
CLICCA QUI per acquistarlo su Amazon

BRACCIALETTO ANTISTATICO
Spesso il nostro corpo accumula carica elettrostatica che, se trasmessa sulle componenti interne al PC, potrebbe causare danni o cortocircuiti tali da danneggiarlo seriamente. Fra i vari accorgimenti di un tecnico PC c’è quello di indossare un braccialetto elettrostatico che, grazie ad una sua resistenza interna, tale scarica viene assorbita dallo stesso braccialetto anzichè scaricarla sull’hardware che tocchiamo.
CLICCA QUI per acquistarlo su Amazon

Inoltre anche una bomboletta di aria compressa possiamo tenerla a portata di mano per pulizie da polvere: pulizie esterne al PC (connettori, fori per gli airflow, tastiere, ecc.) o interne fra le varie componenti (ventole, su scheda madre, connettori interni, ecc).
Non sottovalutare la presenza di polvere soprattutto interna al PC, che in abbinata al calore potrebbe portare la macchina ad avere problemi di rumorosità delle ventole di raffreddamento o a surriscaldamenti nocivi alla salute del computer.
CLICCA QUI per acquistarla su Amazon

Successivamente ho intenzione anche di preparare un video più esplicativo su quanto ci siamo detti in questo articolo ma.. per adesso l’importante è aver capito a cosa devi stare attento e cosa è necessario avere per lavorare nel massimo della precauzione per la sicurezza personale e del computer su cui si andrà ad intervenire.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top